Beer can chicken, il pollo con la lattina di birra

beer-can-chicken

Beer Can Chicken

Il beer can chicken è una di quelle ricette che tutti i cultori della cucina bbq hanno preparato almeno una volta nella propria esperienza davanti alle braci fumanti. L’aspetto estetico del pollo – adagiato sulla lattina come se fosse seduto – contribuisce al successo nella replicazione della ricetta del beer can chicken.

Questo tipo di cottura è diventato popolare per la caratteristica più evidente: la lattina di birra introdotta nel pollo. Considerato un piatto tipica della cucina alla griglia il beer can chicken americano è oramai sdoganato in ogni parte del mondo.

Caratteristiche del beer can chicken

Oltre all’aspetto fotogenico, questo tipo di cottura permette di ottenere un pollo dalla carne morbida e dalla superficie croccante. La carne di pollo è difficile da cucinare perché tende a seccarsi, diventando dura all’esterno e all’interno. E’ quindi fondamentale che la cottura sia lenta e temperatura moderata.

Un’adeguata preparazione permetterà invece alla parte esterna di divenire dorata e croccante. La birra posta all’interno del pollo contribuisce a mantenere la giusta umidità e a donare le caratteristiche della stessa birra.

bbq-beer-can-chicken

Ingredienti per il beer can chicken

Per la ricetta del beer can chicken servono pochi ingredienti: è fondamentale la qualità, quindi meglio affidarsi al macellaio di fiducia per il pollo.

  • 1 pollo intero
  • 1 lattina di birra
  • burro (in alternativa olio extravergine di oliva o senape)

Per il rub:

  • 2 cucchiai sale
  • 2 cucchiai pepe
  • 2 cucchiai paprika dolce
  • 2 cucchiai origano
  • 1 cucchiaio peperoncino
  • 1 spicchio di aglio

Facoltativi:

  • 2 cucchiai zucchero di canna
  • 2 rametti di rosmarino
  • brodo di carne

Preparazione

Ci sono molte varianti per la realizzazione del beer can chicken: in questa ricetta seguiremo quella meglio riuscita, illustrando anche le varianti. La prima operazione è la preparazione di un buon rub, poi si procede alla preparazione del pollo e alla cottura.

Il rub

Non esiste il rub perfetto, quello consigliato include sale, pepe, aglio, paprika dolce, peperoncino e origano. Anche lo zucchero di canna e il rosmarino vengono spesso impiegati. Riunire le spezie in un mortaio e pestarle sino ad ottenere un composto granulare simile ad un sale speziato.

rub-bbq

Il pollo

Scegliere un busto di pollo intero già eviscerato, di media o grande dimensione. Pulirlo accertandosi di levare anche l’eventuale peluria rimasta: può essere utile bruciare i peli con un cannello da cucina.

Spennellare con del burro fuso l’intera superficie esterna del pollo: in alternativa si può usare olio extra vergine di oliva oppure senape, a seconda del gusto. Cospargere il pollo con il rub, massaggiando la carne per favorire la penetrazione degli aromi nella carne. E’ consigliabile cospargere anche la parete interna con il rub, in modo da ottenere una superficie omogenea al termine della cottura.

Alcuni lasciano riposare il pollo speziato fasciandolo con la pellicola trasparente e mettendolo nel frigorifero per qualche ora: se avete tempo è un ottimo modo per aromatizzare la carne.

Prendere una lattina di birra e aprirla: l’ideale è levare tutta la parte superiore della lattina, dove risiede l’apertura. Oppure si può praticare una fessura più grande della linguetta. Adagiare il pollo sulla birra in modo che circa la metà della lattina penetri nello spazio lasciato vuoto dalle viscere del pollo.

Porre il beer can chicken sulla griglia e cuocere per almeno due ore, sino a quando la temperatura della carne (presa sulla coscia) raggiunga gli 80 gradi circa.

La cottura

La cottura deve essere lenta e costante, alzando la temperatura verso la fine del procedimento. Alcuni preferiscono cucinare il pollo al forno: in questo caso impostare la temperatura tra i 140 e i 160 gradi. E’ conveniente ruotare il pollo di 180° una volta all’ora, meglio ogni mezz’ora, sia che si cucini su griglia o al forno.

Per gli amanti della griglia è preferibile usare un’attrezzatura con coperchio, an che se non è fondamentale. Inoltre esistono in commercio anche dei supporti nei quali inserire la lattina di birra: si possono usare se si nutrono dubbi sulla tenuta della lattina o sull’eventuale confezione che riporta la grafica.

pollo-alla-birra-beer-can-chicken

Consigli

Per agevolare la buona umidificazione del pollo data dalla birra in evaporazione, si può usare in aggiunta del brodo da iniettare prima della cottura. Se si opta per questa soluzione preparare un brodo di carne (biancostato, ossa di bovino, e verdure secondo piacere) e introdurlo nella carne tramite una siringa da cucina.

La birra

In genere si usano birre a bassa fermentazione, lager o pils, nelle quali la componente maltata è predominante. Alcuni preferiscono bock o doppelbock: quest’ultime meglio se chiare. La scelta di birre dalla buona luppolatura potrebbe rivelarsi azzeccata: american IPA e APA possiedono le giuste caratteristiche per sorprendere.

La scelta

Nell’ultima ricetta del beer can chicken ho usato una birra considerata da molti un piccolo capolavoro, la Zest di Extraomnes. Questa belgian pale ale, nominata nel 2019 la migliore birra al mondo nella propria categoria dalla giuria di Ratebeer, rappresenta quel tocco in più nella ricetta.

zest-extraomnes

 

SCOPRI LA ZEST DI EXTRAOMNES

ZEST

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat