Lady’s well: il pozzo dei miracoli e la sua birra

lady's-well

I fratelli Murphy e la fonte di Lady’s Well

Nel 1856 a Cork (oppure Corcaigh se si preferisce il nome gaelico) quattro fratelli, James, William, Jerome e Francis Murphy decisero di prendersi un grosso rischio. Fondare un birrificio con il nome di James J. Murphy & Co. Limited.

Cork era considerato il luogo ideale per avviare un birrificio in Irlanda, nel XIX sec. In città arrivava l’ottimo malto d’orzo delle campagne circostanti, la qualità dell’acqua era veramente eccellente, l’ideale per la produzione di una stout.

C’era poi un particolare curioso legato al luogo da cui si approvvigionava d’acqua il neonato birrificio. La fonte nota come Lady’s well (Pozzo di Nostra Signora) oltre ad avere un’acqua di primissima qualità era considerata miracolosa.

Che ci si voglia credere o meno, il risultato fu che la fama di questo luogo divenne rassicurante e di conseguenza anche la birra che qui veniva prodotta, ne trasse beneficio. Ancora oggi “il pozzo dei miracoli” è meta di pellegrinaggio da parte di numerosi fedeli, soprattutto durante tutto il mese mariano (a maggio).

Con il passare degli anni il birrificio inizio’ ad essere indicato anche come Lady’s Well Brewery.

lady's-well-brewery

Già durante l’anno 1861, vi fu una produzione di quasi 43000 barili. Il birrificio del “pozzo dei miracoli” continuava a viaggiare a gonfie vele sotto la guida di James Murphy, che resto’ al comando fino alla sua morte, avvenuta nel 1897.

James Murphy, eroe nazionale

James Murphy era una figura molto amata a Cork, un filantropo, quasi un eroe. Proprio a riguardo della figura di eroe c’e’ un episodio molto significativo.

Esiste una canzone intitolata “Hurrah for the hero !” e si riferisce al primo dei fratelli Murphy,che durante l’anno 1885 “salvo” l’economia locale dalla rovina. Infatti in quell’anno la Munster Bank fu chiusa per bancarotta con il rischio di trascinare nel baratro clienti e creditori. James Murphy partecipo’ alla fondazione della nuova Munster & Leinster Bank salvando cosi’ migliaia di risparmiatori.

Da quel momento e per molti anni in seguito , non era raro sentir intonare “Hurrah for the hero!” nei piu’ svariati pub della contea ovviamente brindando con l’immancabile pinta di stout della Murphy.

Oltre ad essere uno dei maggiori birrifici di Cork, la Murphy’s Brewery inizio’ ad acquisire numerosi locali in citta’ e non solo, dove vendere le proprie birre in esclusiva.

murphy's-irish-stout

Porter e stout, ma non solo

Inizialmente c’erano porter e stout, poi per stare al passo coi tempi e consci del fatto che anche in Irlanda le lager avevano fatto passi da gigante, ci fu l’accordo con la Heineken. Dal 1975 si inizio’ a produrre la lager del colosso olandese anche negli impianti della Murphy’s a Cork. Le cose andarono talmente bene, che nel 1983 Heineken International divenne la proprietaria della Murphy’s Brewery.

Il birrificio situato nel sud-ovest dell’antica isola di Erin comincio’ ad avere successo al di fuori dei confini nazionali, anche grazie alle piu’ moderne tecnologie installate con i nuovi impianti. Gli edifici vennero quasi totalmente ricostruiti e ampliati, pur mantenendo inalterato lo stile architettonico originale e la produzione raddoppiata.

La stout della Murphy’s ha poco piu’ di 4 gradi un corpo leggero ed e tendenzialmente amara e secca. A livello olfattivo “dominano” il torrefatto,il caramello e il tostato. La carbonazione è piuttosto bassa e la temperatura consigliata di servizio è intorno agli 8-9° C.

murphy's-stout

Slainte!!!

GUARDA ALCUNE TRA LE MIGLIORI STOUT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat